I 6 alberghi più eco del mondo: ce n’è anche uno italiano (gallery)

di Redazione 7

La ricerca di hotel verdi è sempre in aumento negli ultimi anni, e di conseguenza, molti alberghi ora utilizzano pratiche ecologiche nei messaggi di marketing. Peccato però che non tutti siano veritieri. Attraverso la progettazione sostenibile e rigorose pratiche ambientali, queste sei destinazioni di vacanza vanno ben al di là di creme per le mani biologiche nei bagni, al riutilizzo degli asciugamani, biancheria da letto biologica e prodotti di pulizia eco-friendly, perché il rispetto per la natura parte sin dal design.

1. Whitepod, Aigle, Svizzera. L’igloo può effettivamente essere comodo e accogliente. Situato sulle Alpi svizzere, Whitepod è un’elegante cupola geodetica che circonda una villetta centrale, progettata per essere in armonia con l’ambiente circostante. All’interno però ha tutto ciò che ci si può aspettare da un qualsiasi albergo. Progettato per fondersi con la natura, gli esterni sono di colore verde in estate e coperti di tela bianca in inverno per la massima efficienza energetica. Ciascuna camera è dotata di una terrazza con vista, una stufa a legna, e l’energia solare fornisce elettricità.

2. ALT Hotels, Quebec, Montreal, Canada. Secondo il loro sito web, questa è la prima catena alberghiera canadese progettata per seguire i principi dell’architettura ecologica. L’unico elemento degno di nota è l’uso della geotermia per il raffreddamento ed il riscaldamento a pavimento persino nella hall. Il sistema di riscaldamento ha ridotto al minimo le emissioni di CO2. Inoltre dispone anche del recupero del calore dall’aria di scarico, dall’acqua della lavanderia, illuminazione efficiente, e controlli digitali di ventilazione, raffreddamento e riscaldamento.

3. The Scarlet, Cornwall, England. The Scarlet era una sfida che i proprietari hanno lanciato, e cioè garantire che il loro hotel di lusso potesse essere progettato senza danneggiare il pianeta. Dai materiali da costruzione, agli interni, agli alti livelli di isolamento, tenuta dell’aria, e l’utilizzazione dell’energia solare ed il raffreddamento naturale, ogni aspetto della progettazione è stato indirizzato a fornire una base solida per un eco-hotel. Utilizzando la posizione in cima ad una scogliera, tutte le camere sono concentrate intorno alla vista mozzafiato, ma con diversi spazi come giardini privati.

4. Vigilius Mountain Resort, Alto Adige, Italia. Situato sul Monte San Vigilio, il Vigilus Mountain Resort si definisce una “casa di legno moderna“. L’architetto ha progettato l’edificio per farlo assomigliare ad un albero caduto in un bosco: la facciata in legno rappresenta la corteccia degli alberi caduti. La costruzione è stata fatta in modo sostenibile con risorse locali, e l’impegno ecologico è stato evidente fin dall’inizio. Infatti il resort è situato in un posto non raggiungibile dalle auto, ma solo a piedi o in funivia. Ciò significa che non c’è traffico o rumore, e si sente solo il sussurro occasionale dei venti che rompono il silenzio della montagna. Non ci sono ostacoli e con il profumo del legno in ogni stanza, ci si sente quasi come in una casa sull’albero.

5. 968 Park Hotel, Lago Tahoe, California. La struttura è l’ex hotel 968 ristrutturato utilizzando materiali eco-compatibili e processi sostenibili. In linea con il tema rustico del Lagoe Tahoe, le pareti dell’hotel e gli elementi strutturali provengono da una bonifica, riciclando legname di abete, rifinito con patine naturali, mentre l’esterno è composto da caratteristiche parti metalliche riciclate, progettato per essere facilmente rimovibile per la manutenzione. Ma ancora, l’isolamento è costituito dalla tela dei blu jeans riciclata, i pavimenti sono in legno riciclato, i mobili sono composti da materiale riciclato da una vecchia recinzione di una piscina, i bidoni dell’immondizia sono al 100% di materiale riciclato.

6. Frégate Island Private, Seychelles, Africa. Un vero tocco di modernità ambientale inserito all’interno di un posto incontaminato. Situato nel bel mezzo dell’Oceano Indiano poco sotto l’Equatore, Frégate è un esempio di come l’uomo e la natura possano coesistere con successo. E’ uno dei santuari più importanti per specie endemiche e animali rari indigeni, dando un esempio da seguire per i progetti di conservazione.

Con sole 17 ville, Frégate Island è un naturale Paradiso privato. Ognuna di esse è costruita in mogano locale e rivestita di legno di teak nel suo ambiente naturale. Il design degli interni architettonici delle ville è semplice ma elegante, con il tipico stile architettonico africano.

Fonte: [Treehugger]

Commenti (7)

  1. Ho letto la recensione degli alberghi, soprattutto quello italiano.
    Ma quali parametri hanno utilizzato?
    Perché che il resort sia in una zona senza traffico non vuol dire che sia ecologico di per sé.
    Faccio un esempio: l’estate scorsa sono stato a theiner’s garten BIO Vitalhotel di Gargazzone, vicino Merano.
    Quello sì che è un hotel ecologico, o meglio, biologico, visto che è tutto in bio edilizia e gran parte degli alimenti utilizzati sono a km zero.
    E poi a dicembre ha ricevuto la certificazione come il primo ClimaHotel d’ Europa.

    1. che sia un modo per fare pubblicità sfruttando la parola ecologia? In effetti in giro per l’Italia di alberghi ecologici ce ne sono tanti… sui parametri resta un mistero.

  2. @ Paola: concordo con te 🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.