Corallo rosso, al via la crociera scientifica di Pisa

di Valentina Ierrobino 3

Corallo rosso, mar Mediterraneo

Un gruppo di ricercatori dell’Università di Pisa oggi darà inizio alla crociera scientifica nel mar Mediterraneo per studiare e monitorare la salute delle popolazioni di corallo rosso del nostro Paese.

Il progetto, diretto dal professor Giovanni Santangelo, terminerà il giorno 13 luglio. Durante le due settimane di raccolta dati, la ricerca sarà focalizzata nel mar Tirreno centrale, in particolare nel Golfo di Salerno e nell’isola d’Ischia, e nel Tirreno settentrionale, nelle isole dell’arcipelago Toscano. La base di partenza della crociera scientifica è nell’isola d’Elba, nel comune di Marciana Marina (Livorno).

La ripresa delle immagini dei fondali marini con le popolazioni di corallo rosso e le informazioni cartografiche saranno effettuate con la sonda Rov di installazione Multibeam. Il Rov (Remotely operated vehicle) è un robot teleoperato dotato di telecamere e bracci meccanici, utilizzato nello specifico per le applicazioni sottomarine. I prelievi di colonie di corallo rosso saranno raccolti invece da alcuni sommozzatori.

La ricerca scientifica è finanziata e sostenuta dal ministero dell’Ambiente per raccogliere dati e studiare in modo approfondito le colonie di corallo rosso profondo, da anni oggetto di studio del prof. Santangelo e dei suoi allievi. Il corallo rosso è l’unica specie del genere a vivere nel mar Mediteranneo, in condizioni particolari. Il suo habitat difatti è molto delicato e l’inquinamento marino lo mette a dura prova. Il corallo rosso vive in luoghi poco illuminati, come grotte o fenditure delle rocce, e con scarsa vegetazione. Si nutre di plancton e di sostanze organiche sospese nell’acqua, catturate dai tentacoli dei polipi, visibili solo quando sono estroflessi per la ricerca del cibo.

Gli studi condotti finora dai ricercatori dell’Università di Pisa hanno preso in esame le colonie di corallo rosso più superficiali, quelle che vivono a circa 20-50 metri di profondità e che sono caratterizzate da una popolazione di piccola taglia. Il corallo rosso può vivere anche alla profondità di 200 metri e raggiungere i 30 cm di altezza. Alcune sue particolarità sono la lentezza di crescita, difatti aumenta circa un centimetro ogni 15 anni, mentre le altre specie crescono fino a 3-4 cm, e la non utilizzazione per creare gioielli e monili, perché é molto sottile.

[Fonte: Ansa]

[Foto: digilander.libero]

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>