Racconti dell’economia circolare in Italia, i vincitori della seconda edizione 

di Fabiana Commenta

La seconda edizione del Concorso Storie di Economia Circolare indetto da Ecodom, il principale Consorzio italiano di gestione dei RAEE e CDCA, il primo Centro di Documentazione sui Conflitti Ambientali in Italia, si è concluso decretando la vittoria di cinque diverse opere che si dividono un montepremi di oltre 15mila euro.

Fil rouge dei racconti vincitori sono le storie intorno alle realtà di Economia Circolare  in un concorso che ha coinvolto  giornalisti, registi, fotografi, illustratori e scrittori pronti a racconta storie ed esperienze di coraggio in un futuro che possa conciliare economia, ecologia e diritti. 

 

Storie di Economia Circolare, i vincitori della seconda edizione

I vincitori della seconda edizione di Storie di Economia Circolare raccontano realtà diverse attraverso reportage, immagini o app.

Fra i cinque vincitori, per la sezione radio, conquista la vittoria il servizio radiofonico di Benedicta Pretorino su Avanzi di valore, che racconta la lotta contro lo spreco alimentare e di come l’invenduto di un panettiere, la cassetta di frutta da scartare o l’avanzo delle tavole di festa possano essere riutilizzati. 

Nella sezione video, il video di Giuseppe Chiantera, fotogiornalista e videomaker freelance e Sara Muscogiuri, giornalista pubblicista freelance esperta di Comunicazione ambientale, su Bag Studio, che racconta di architettura sostenibile e su come sia possibile costruire case ed edifici a basso impatto con materiali naturali. Il video vincitore sarà anche proiettato nel corso della prossima edizione del Trieste Film Festival in programma dal 17 al 22 gennaio 2020. Le immagini del reportage Day, categoria fotografia, realizzato dal giovane fotografo romano Alessandro Romagnoli raccontano la storia di Sait, arrivato dal Kurdistan turco a Roma intento a costruire bellissimi splendidi giocattoli per bambini partendo da pallet, vecchi armadi e battiscopa destinati alla spazzatura, mentre le parole di Federico Baccini ed Elisa Cornegliani viaggiano su Junker, la nuova app che  sfruttando un database di oltre un milione di prodotti, indica agli utenti come e dove buttare esattamente gli imballaggi dei loro prodotti. Infine, il fumetto Solo Una di Salvatore Giommarresi, fumettista/illustratore ed co-fondatore di LÖKZINE, illustra e spiega il Modello Italiano di Allevamento di Insetti Commestibili (MAIC).  

Ecodom e CDCA ritengono importante raccontare la positività, documentare che l’Economia Circolare è possibile, far conoscere le esperienze già attive nel nostro Paese. È necessario alimentare la consapevolezza che esiste la possibilità di fare impresa in modo diverso, che davvero si può operare senza sprecare, che qualcuno riesce a cambiare il corso delle cose – le parole del presidente di Ecodom Maurizio Bernardi Per questo abbiamo creato l’Atlante dell’Economia Circolare, un vero censimento delle realtà virtuose; e per questo abbiamo voluto un Concorso, un premio a chi sa raccontare in modo bello ciò che di bello già accade in ogni parte d’Italia. Le storie presentate quest’anno hanno narrato diverse realtà di Economia Circolare in Italia: da quelle che creano oggetti usando esclusivamente materiali di recupero, a quelle che pensano che le case del futuro siano quelle costruite con le tecniche del passato, passando per le aziende cha sanno coniugare la filosofia della circolarità ai princìpi di inclusione e recupero sociale”.

I numeri della seconda edizione del concorso 

Hanno partecipato alla seconda edizione di Storie di Economia Circolare, ben 81 opere che sono state votate online da 12.000 utenti: a decretare le opere vincitrici, una giuria di esperti composta da Andrea Segre, regista di film e documentari per la categoria Video, Giulia Tornari, dell’agenzia fotografica Contrasto per quella Foto, Florinda Fiamma, giornalista culturale per la categoria Radio, Giuseppe Rizzo, giornalista di Internazionale per la categoria Scrittura, Luca Scornaienchi, graphic journalist per quella Fumetto. Il Concorso è patrocinato dal Ministero dell’Ambiente. 

Questi due anni di concorso ci hanno permesso di intercettare centinaia di giornalisti, registi, fotografi, illustratori e scrittori; sono persone che si sono appassionate alle storie che hanno raccontato e a nostro avviso la finalità dell’iniziativa era esattamente questa – il commento di Per Marica Di Pierri, presidente del CDCA “ contribuire a far conoscere, a chi ha il compito di raccontare il Paese, esperienze di coraggio e determinazione, visioni di altri futuri possibili che tengano assieme economia, ecologia e diritti”.

 

photo credits | instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.