Ecologia in vacanza, i consigli Wwf per l’estate

di Redazione 1

E’ tempo di vacanze e un buon ambientalista sa che, al mare o in montagna, ci sono delle regole da seguire per rispettare la natura e gli animali che la popolano. Spesso è il buon senso a dirci come comportarci in vacanza nel rispetto anche delle altre persone che dopo di noi andranno a visitare o sosteranno nel luogo in cui noi ci troviamo, ma purtroppo non tutti sanno essere civili e attenti all’ambiente. Per questo il Wwf ha stilato un elenco di “regole d’oro” da seguire in vacanza per un turismo amico dell’ambiente.

Wwf ha creato un sito specifico per l’estate,Wwf Nature, dove troverete non solo i consigli per una vacanza all’insegna dell’ambiente e dell’ecologia, ma anche tutti gli itinerari e le gite proposte da Wwf per grandi e piccini. Vediamo quali sono i principali consigli per un’estate ecofriendly:

  • Se vi trovate faccia a faccia con un animale in uno zoo, in un parco naturale o in safari, è bene mantenere una distanza di sicurezza e avvicinarsi agli animali lentamente, senza fare movimenti bruschi. Non si deve dare cibo e soprattutto non fare fotografie con il flash! Inoltre se l’animale, e nello specifico un mammifero, è in compagnia di cuccioli è bene non avvicinarsi e non disturbarlo perché il suo istinto protettivo potrebbe scaturire delle reazioni che non vi aspettate, utilizzate dei binocoli o dei cannocchiali: voi sarete al sicuro e gli animali non si infastidiranno. Quando un animale ha la testa alzata, le orecchie e lo sguardo rivolti verso di voi e i peli del collo e del dorso eretti, vuol dire che si sta innervosendo e che sta mettendo a fuoco la sua prossima preda;
  • Analoghe precauzioni vanno prese con i mammiferi marini: non dovete avvicinarvi con l’imbarcazione a meno di 100 metri dall’esemplare e non dovete circondarlo, specialmente se è una femmina con il suo piccolo. Non dovete immergervi e nuotare con loro, nè toccarli o dargli cibo. Se l’animale cambia all’improvviso direzione o velocità del nuoto, effettua salti o movimenti della coda e delle pinne, fate attenzione!
  • E’ molto più difficile osservare da vicino degli uccelli, ma allo stesso modo non avvicinatevi troppo, non toccate assolutamente pulcini o uova, non avvicinate ai nidi perché potreste mettere in fuga gli uccelli adulti e mettere a rischio la vita dei pulcini, più facile preda per i predatori. Anche gli uccelli possono manifestare la loro aggressività con movimenti della testa e sguardo rivolto verso l’osservatore, strofinamenti del becco e ripetuti cinguettii.

[Fonte e foto: Wwf Nature]

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.