Leoni, ucciderli per salvarli, la folle idea arriva dalla Tanzania

di Marco Mancini Commenta

Di idee malsane ne abbiamo sentite tante, ma questa potrebbe anche batterle tutte. Come detto in un post di un paio di mesi fa, i leoni sono considerati tra le specie in via di estinzione dato che in Africa metà delle sottospecie rischiano di sparire in pochi anni ed il numero degli esemplari è stato ridotto a meno di un decimo negli ultimi 30 anni. Per questo sono state avviate diverse strategie per cercare di tutelarli, solo che stavolta ci si è spinti un po’ troppo oltre. L’idea arriva dalla Tanzania ed è uccidere alcuni leoni per salvarne degli altri.

A formulare questa strana strategia è Alexander N. Songorwa, responsabile del settore fauna selvatica del Ministero del Turismo e delle Risorse Naturali. Secondo Songorwa, siccome buona parte dell’economia della Tanzania si basa sui safari effettuati dai turisti (soprattutto americani), potrebbe essere una buona idea promuovere la caccia ai leoni, ovviamente controllata sotto regole rigide, e con i ricavati di questi safari istituire zone protette per i leoni rimasti. Insomma, sacrificarne uno per salvarne molti.

Questo perchè, spiega Songorwa, il leone non è ancora stato inserito nella Lista Rossa dell’IUCN come specie in via di estinzione, ma è considerata solo “vulnerabile”. Quindi sacrificarne qualcuno non fa male. Inoltre la Tanzania vanta una popolazione di leoni piuttosto stabile (il 40% degli esemplari di tutta l’Africa), ed inoltre la caccia sarebbe ben disciplinata attraverso una selezione, a seconda delle stagioni, della possibilità di uccidere esemplari maschi piuttosto che femmine.

Le considerazioni le lasciamo a voi, ma noi, da animalisti convinti (e anche da persone con la testa sulle spalle) ci chiediamo: possibile che non ci siano altre strade? Perché non invitare i turisti semplicemente ad effettuare dei safari fotografici? Se proprio hanno voglia di sparare, che facciano il tiro al piattello o sparino alle paperelle al luna park. Dopotutto che orgoglio ci può essere nell’uccidere un animale, anche se è il re della savana, a cento metri di distanza con un fucile di precisione? Se vogliono dimostrare la loro superiorità, che provino ad ammazzarlo con un coltello in un combattimento corpo a corpo.

[Fonte e foto: Treehugger]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.