Cosa sono gli OGM (Organismi Geneticamente Modificati)

di Paola P. 4

Se ne parla sempre più spesso, e mentre la scienza alimentare lancia il test degli ecotipi alimentari per amanti del mangiare biologico, gli OGM continuano ad invadere i nostri mercati. Ma cosa sono esattamente? Vediamo di capirci qualcosa in più. Partiamo dalla sigla OGM che sta per organismo geneticamente modificato.

Alla voce OGM wikipedia recita:

Un organismo geneticamente modificato (OGM) è un essere vivente che possiede un patrimonio genetico modificato tramite tecniche di ingegneria genetica che consentono l’aggiunta, l’eliminazione o la modifica di elementi genici.


La modifica genetica, al contrario di quanto si crede, non è un processo innaturale. Tutti gli esseri viventi, incluse le piante, nel corso della loro evoluzione naturale, hanno apportato delle modifiche ai loro geni, per adattarsi all’ambiente, per riprodursi in maniera sempre più efficiente, per sfuggire ai pericoli. Le modifiche di cui parliamo noi, però, vengono effettute dall’uomo, impiegando tecniche di ingegneria genetica. Le principali metodologie della modifica genetica sono tre:

  1. tecniche di ricombinazione del materiale genetico che comportano la formazione di nuove combinazioni mediante inserimento in un vettore di molecole di DNA, RNA o loro derivati, nonché il loro inserimento in un organismo ospite nel quale non compaiono per natura, ma nel quale possono replicarsi in maniera continua;
  2. tecniche che comportano l’introduzione diretta in un organismo di materiale ereditabile preparato al suo esterno, tra cui la microiniezione, la macroiniezione e il microincapsulamento;
  3. fusione cellulare (inclusa la fusione di protoplasti) o tecniche di ibridazione per la costruzione di cellule vive, che presentano nuove combinazioni di materiale genetico ereditabile, mediante la fusione di due o più cellule, utilizzando metodi non naturali.
Gli Ogm vengono impiegati in diversi settori, che spaziano dall’agricoltura alla medicina, all’alimentazione, all’industria.
La polemica oggi nasce intorno ai cibi geneticamente modificati. Quando vediamo sulle nostre tavole mele tutte uguali o fragole di dimensioni spropositate, è il caso di chiedersi se non siano OGM. Devo ammettere che non sapevo bene come funzionasse il processo per modificare geneticamente una pianta, e sono rimasta sbalordita. E’ quasi come se si provocasse un tumore all’organismo, che ne stimola così la crescita:

La principale tecnica di modificazione genetica per le piante è legata alla capacità naturale del batterio Agrobacterium tumefaciens di infettare piante e causare una crescita paragonabile a quella tumorale presente negli animali, tale patologia è nota come “galla del colletto”. A. tumefaciens è in grado di infettare la pianta trasferendo un plasmide che è in grado di integrarsi nel genoma dell’ospite. Il plasmide contiene diversi geni che, una volta “letti” dalla pianta, generano la galla e producono nutrienti per il batterio consentendone la crescita.

Ma ora veniamo alla cosa più importante, a quello che tutti vogliono sapere. Quali rischi hanno gli OGM sulla nostra salute? Ecco alcune delle principali complicazioni dell’assunzione di OGM:

  • esperimenti sui ratti hanno osservato un’eccessiva proliferazione di cellule nello stomaco, uguale a quella di una crescita eccessiva;
  • i diserbanti usati per le piante GM sono più potenti dei soliti ed estremamente tossici e provocano seri rischi per la salute dell’uomo;
  • il Dna transgenico sopravvive alla digestione e passa nel genoma delle cellule dei mammiferi, con il rischio che si comporti da elemento cancerogeno.

La nocività degli OGM non è stata provata scientificamente, ma questo non significa che siano da considerare sicuri, perchè ad oggi ci sono molti indizi che fanno pensare al peggio.
A questo proposito vi rimando ad un interessante ed esauriente rapporto, scaricabile in pdf, che spiega nel dettaglio e in maniera più scientifica le possibili conseguenze dell’assunzione di OGM.

Commenti (4)

  1. Ciao!!! Vi seguo da un po’ e mi piace molto questo blog!!
    Riguardo a questo articolo, ci tenevo a dire che quella che avete illustrato qui è solo una delle due campane…in realtà la questione sugli OGM è tutt’altro che chiarita…
    In questo blog, ad esempio, parlano dell’esatto opposto:
    http://biotecnologiebastabugie.blogspot.com/

    Io non so chi ha ragione…ci tenevo solo a dare un quadro completo ai lettori!!!

  2. grazie, apprezziamo molto il tuo contributo. Secondo le mie fonti, gli OGM mettono a rischio la salute umana, ti consiglio di scaricare il file in pdf che ho citato nel mio articolo che è l’esito di un convegno tra esperti e scienziati del settore. Ovviamente bisogna sentire entrambe le campane, come dici tu. A volte non esiste una sola verità, altre ancora la verità sta nel mezzo. Visiterò il sito che mi hai gentilmente segnalato. Continua a seguirci e grazie ancora per la tua partecipazione. 🙂
    Paola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.