Giro del mondo in 180 figurine per salvare le Tartarughe

di Redazione Commenta

Un modo divertente per salvare le tartarughe e per far conoscere ai bambini questi animali che rischiano l’estinzione a causa delle attività umane e dell’inquinamento marino? Wwf lancia il progetto Tartarughe Marine che si svolgerà a partire da oggi sabato 14, e per i prossimi week end di aprile, presso i punti vendita delle Coop marchigiane dove i volontari dell’associazione del Panda distribuiranno l’album di figurine sugli animali e sugli habitat in cui vivono per educare i bambini e gli adulti sull’importanza e la bellezza degli animali.

Ogni album è in vendita al costo di 2,40 euro delle quali 0,50 centesimi verranno devolute al progetto di tutela e salvaguardia delle tartarughe marine e, nello specifico, per dotare 5 esemplari di trasmittenti satellitari che permetteranno di seguire gli spostamenti delle tartarughe e farci scoprire più informazioni sulla loro vita in libertà. Per ogni 10 euro di spesa presso i centri Coop si riceverà un pacchetto di 5 figurine gratis per completare l’album.

Sul sito dedicato al progetto Il giro del mondo si potranno monitorare in diretta le cinque tartarughe e creare un proprio diario virtuale con i loro viaggi. Il completamento dell’album con 180 animali dal mondo e la scoperta di come vivono le tartarughe sono un modo molto divertente per insegnare ai bambini il rispetto verso gli animali e la natura. Nei fine settimana di aprile inoltre nei punti Coop marchigiani si svolgeranno dei pomeriggi dedicati allo scambio delle figurine con i volontari del Wwf che parleranno a grandi e piccini del Progetto Tartarughe. Il progetto, iniziato alcuni anni fa, ha permesso finora di salvare moltissimi esemplari di tartarughe catturate per sbaglio con le reti da pesca o trovare in cattive condizioni. Esse vengono portare nei centri di recupero Wwf di Lampedusa, Miramare, Policoro, Molfetta e Marina di Massa e curate. Il centro di Lampedusa è un vero e proprio ospedale per la riabilitazione delle tartarughe marine.

[Fonte e foto: Wwf-Il giro del mondo]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.