Altroconsumo alla Settimana europea per la riduzione dei rifiuti

di Redazione 3

E’ in occasione della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti che Altronconsumo ha proposto la sua eco-azione per sensibilizzare istituzioni e consumatori sulle strategie per ridurre i rifiuti: scoprire quali sono gli esempi, negativi e positivi, di imballaggi nei prodotti in vendita nei nostri supermercati.

Come spiegano gli esperti di Altroconsumo, una delle azioni più sostenibili che noi consumatori possiamo fare è controllare le confezioni dei prodotti che acquistiamo quotidianamente. Sono gli imballaggi difatti che nella raccolta differenziata e nello smaltimento dei rifiuti fanno la differenza. Ma non tutti sanno che non solo è possibile acquistare prodotti che non usano affatto gli imballaggi, evitando quindi il consumo di carta, plastica e di altri materiali; ma che in molto casi non tutti gli imballaggi si possono riciclare. Altroconsumo ha effettuato un’indagine per scoprire quali sono gli esempi negativi e positivi di imballaggi, scopriamoli!

Tra gli esempi di imballaggi positivi, vi sono tutti quei prodotti che utilizzano una scatola di carta riciclabile o in plastica che si può riciclare e piegare occupando poco spazio nel contenitore della raccolta differenziata. Tra i dentifrici invece la scelta migliore è per quelli che utilizzano i tubetti classici perché il dispenser in plastica è più nemico dell’ambiente; tra i saponi liquidi e i detersivi una segnalazione positiva è per i marchi che preferiscono delle ricariche in plastica prodotte con molto meno materiale rispetto alla classica bottiglietta con il tappo dosatore. Da segnalare infine i prodotti che utilizzano imballaggi “Sbucciapack” che sono composti da uno strato interno in plastica e uno esterno in carta separabili.

Tra gli esempi negativi di prodotti con imballaggi inutili vi sono tutti quei marchi di carta igienica che pubblicizzano il rotolo in cartone che si può gettare nel water quando è tutt’altro che smaltibile e intasa le condutture; le capsule per il caffè usa e getta sia in plastica sia in alluminio; le creme per il corpo e per il viso confezionate in un inutile involucro in carta. Da bocciare anche tutti i prodotti confezionati in imballaggi troppo voluminosi, come ad esempio le scatole dei puzzle che sono 3 o 4 volte più grandi del necessario; o non riciclabili come quelli in poliestere. Per aggiungere alle liste di Altroconsumo altri prodotti con pochi o troppi imballaggi, visitate la pagina Facebook dedicata.

[Fonte e foto: Altroconsumo]

Commenti (3)

  1. A lot of thanks for all of your work on this website. Debby take interest in working on investigation and it’s really easy to understand why. Almost all learn all relating to the powerful method you deliver sensible solutions by means of your web blog and as well cause response from visitors about this area of interest and our own child is actually studying so much. Have fun with the rest of the new year. You are always conducting a terrific job.

    http://engatirunelveli.com/cat/private-banks/

  2. I’ve been absent for some time, but now I remember why I used to love this website. Thanks , I’ll try and check back more frequently. How frequently you update your web site?

    http://engatirunelveli.com/cat/service-providers/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.