Inutile negarlo: il petrolio non è una fonte inesauribile. Prima o poi le riserve dell’oro nero finiranno e la nostra vita cambierà inesorabilmente. Secondo il celebre drammaturgo Dario Fo, il vertiginoso aumento del prezzo del petrolio è legato alla scarsità delle risorse del greggio.
Nel libro L’apocalisse rimandata- ovvero benvenuta catastrofe! (ed. Guanda, 15,00 euro), Fo immagina cosà ci accadrà quando il petrolio sarà realmente finito.


Un bel mattino, a Milano, a Roma, o in qualsiasi altra città del mondo, le lampadine non si accendono, il frigorifero è spento, niente caffè al bar, niente benzina alle pompe. In un batter d’occhio crollano banche e assicurazioni, il denaro non vale più. Il panettiere con forno a legna è preso d’assalto, tornano in auge le biciclette e l’energia prodotta dal sole, dal vento e dai combustibili vegetali finalmente si afferma. Le guerre del petrolio non hanno più ragione di esistere. I potenti di turno rimangono intrappolati nelle loro ville superprotette e superaccessoriate, mentre i politici e i religiosi paludati smettono di fare chiacchiere inutili e razzolano insieme agli altri affamati. Le città si svuotano e si riempiono di nuovo le campagne.

A questo punto ci toccherà modificare il nostro stile di vita, dovremmo disabituarci all’uso smodato dei combustibili fossili e imparare a ridurre gli sprechi. Dopo anni in cui si è concretizzato poco nell’ambito delle fonti alternative, entreremo nell’era delle nuove energie. Passato lo stravolgimento iniziale, la Terra, secondo Dario Fo, rifiorirà.

Potremo assistere a una rinascita favolosa del pianeta e a un radioso futuro per uomini, donne, animali, alberi e fiori. Questa e’ la meravigliosa notizia che vi porto! Il pianeta non soccomberà ne’ oggi ne’ domani, non ci sara’ la catastrofe, al contrario sta per realizzarsi il grande ribaltone, un cambio di rotta straordinario che pochi illuminati avevano previsto e calcolato.

Per i paesi del Sud del mondo sarà l’occasione giusta per riscattarsi. Questi paesi, ricchi delle nuove energie provvederanno al fabbisogno energetico mondiale, ed ecco grandi pannelli solari che produrranno enormi quantità di energie e gigantesche pale eoliche per catturare l’energia del vento. Tutto questo a servizio del pianeta che dopo l’ennesima tempesta rivedrà il sereno.

Commenti (3)

  1. qualcuno sa qualcosa di opere umanitarie (oltre alla letteratura) ad opera di qualche fondazione Dario Fò? a me risulta qualcos’altro…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.