Il primo monitor al mondo a consumo zero, targato Fujitsu

di Redazione 4

E’ il caso di dire: finalmente! Dopo i motori di ricerca ecologici, i computers ecocompatibili, ecco spuntare una soluzione per risparmiare energia quando il nostro computer è in standby. Ma che dico, risparmiare energia, di più, non consumarne affatto.

La nuova invenzione della Fujitsu è infatti un monitor che di energia non ne spreca neanche un po’, e in una civiltà consumistica come la nostra, anche un piccolo risparmio energetico può fare la differenza. Ed in questo caso si tratterebbe di un grande risparmio: ci pensate a tutti gli schermi che ci sono nel mondo? A quante volte il pc rimane acceso, durante la pausa pranzo, quando ci allontaniamo per una qualsiasi ragione? Infinite. Questa potrebbe dunque essere la rivoluzione ecologica del personal computer.


Ma vediamo come funziona questo innovativo schermo a consumo zero: quando dal computer non arrivano più segnali, uno switch integrato interviene per spegnere completamente ed in modo completamente automatico, il display.
Nel momento in cui percepisce di nuovo i “segnali”, il display si riaccende nuovamente da solo.
In tal modo in stand-by il computer consumerà esattamente come quando è spento, cioè niente!

Il mercato a cui si rivolge il nuovo monitor è quello delle aziende, proprio per il grande risparmio che si otterrebbe in tutti i momenti in cui il computer viene messo in stand-by. Ma speriamo che attecchisca anche per i privati, anche perchè, ed è questo il vero risparmio nel risparmio, i prezzi degli ecomonitor sono assolutamente identici a quelli dei monitor normali.
Sarà anche una trovata della Fujitsu per vendere di più, ma ben venga tutto ciò che spingerà anche le concorrenti della Fujitsu a creare schermi a costo zero. Il nuovo monitor verde sarà disponibile a partire da quest’estate, se dovete acquistare un nuovo schermo, aspettate ancora un po’!

Si ringrazia Nexso per la segnalazione.

Commenti (4)

  1. Finalmente avete pubblicato una mia segnalazione !!!
    🙂

  2. visto? 🙂 grazie per la collaborazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.