Emergenza maltempo, 3 operai morti in Maremma per il crollo di un ponte

di Matteo Carriero 1

Dopo l’uomo trovato morto a Capalbio nuova tragedia causata dall’emergenza maltempo in Maremma: 3 operai sono morti a Marsiliana per il crollo di un ponte. I tre uomini, operai dell’Enel, si trovavano in un auto e si stavano recando sul luogo dove avrebbero dovuto effettuare un intervento. Al momento l’identità delle vittime non è ancora stata accertata.

Nuova tragedia in Maremma a causa dell’ondata di maltempo che da domenica sta colpendo duramente il Centro Italia, Toscana in primis. Dopo l’uomo di 73 anni trovato morto in località Chiarone, nel comune di Capalbio, è appena stata comunicata la notizia della morte di tre operai Enel, che si stavano recando sul luogo di un intervento. L’auto in cui gli uomini viaggiavano è precipitata nel fiume Albegna a causa del crollo di un ponte vicinio Marsiliana, sempre in provincia di Grosseto, alla stessa altezza, ma nell’entroterra, rispetto alla città di Albinia, attualmente completamente sommersa dall’acqua. I vigili del fuoco sono riusciti a recuperare le vittime dopo ore di duro lavoro. Nel grossetano sale quindi a 4 il numero delle vittime, più un’anziana ferita dopo esser stata travolta da un’ondata d’acqua nella giornata di ieri.

Resta alta l’allerta per il fiume Ombrone (allarme di livello 5). Fino a poco fa si temeva soprattutto per l’ingrossamento degli affluenti, ora, secondo gli ultimissimi dati, sembra sia più probabile una lieve attenuazione del livello d’allarme, ma gli esperti si mantengono molto cauti a riguardo. Tra tratti dell’A1 ancora chiusi, brevi tratti ferroviari bloccati, e allerta massima un po’ ovunque in Maremma, l’emergenza maltempo non sembra poter permettere agli abitanti di tirare un sospiro di sollievo a breve. L’unica buona notizia, per il momento, è la situazione in Umbria, dove le condizioni meteo segnano un miglioramento, con il livello dei fiumi che si è stabilizzato e in alcuni casi ha segnato una prima decrescita.

Photo Credits | zipckr su Flickr

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.