Arrivano gli aerei semi-ecologici

di Redazione 7

All’Mit di Boston stanno studiando l’aereo del futuro. Partendo dal presupposto che i velivoli moderni sono tra i mezzi più inquinanti della terra (i circa 20 milioni di voli commerciali annui producono il 10% dell’emissione di CO2 mondiale), si è pensato di ridurre la produzione di inquinamento in diversi modi.

Il nuovo modello “Sax 40”, figlio dell’”X-48B” sviluppato dalla Nasa per scopi militari, prevedrà una capienza molto superiore al normale. L’intento è di ridurre la quantità di aerei in circolazione, spalmando i passeggeri su aerei più grandi. La capienza attuale è di 555 passeggeri, che potrebbero diventare 853 con una diversa disposizione dei sedili (circa 300 in più del Boeing 747, l’attuale aereo più grande al mondo). Ma non è finita qui.


Infatti questo nuovo aereo sarà composto da materiali sintetici ultraleggeri con fibre di carbonio (simili a quelli usati in Formula uno), che permetteranno al mezzo di volare più velocemente e con minor spreco di carburante. Così facendo si passerebbe dall’attuale Boeing 747 che ha un’autonomia di 13.450 km con un pieno, all’Airbus che avrà un’autonomia di 14.800 km. Ma la ragione è anche la comodità. Infatti l’intento sarà quello di risparmiare tempo nel trasporto di persone, dimezzando il tempo di percorrenza sulle lunghe tratte. L’obiettivo è di arrivare a raggiungere qualsiasi posto al mondo in non più di 90 minuti. Ma per questo genere di tecnologia ci sarà da aspettare ancora una quindicina di anni.

Ciò che invece è già stato sperimentato è l’aereo ipersonico X-43A, capace di raggiungere la velocità mach 9,8 (cioè 9,8 volte la velocità del suono). Tenendo conto che i jet militari attuali raggiungono mach 2, è un bel passo avanti. L’obiettivo è arrivare a mach 17. Dal punto di vista ambientale la cosa rilevante sta nel fatto che, nel costruire questi “mostri” dell’aria, sia stato posto anche l’obiettivo di ridurre del 50% l’inquinamento acustico, e le emissioni nocive dell’80% entro il 2020. Questo sarà possibile anche grazie l’innesto di nuovi tipi di carburanti, dall’idrogeno ai biocarburanti; allo sfruttamento della resistenza dell’aria, che con un sistema di incanalamento delle correnti potrebbe far “girare” l’aria alle spalle del velivolo, dandogli una spinta tale da ridurre il consumo di carburante del 20%; oppure riducendo la produzione delle scie che lasciano gli aerei al loro passaggio, responsabili, a detta degli esperti, dell’abbassamento della temperatura della terra di un grado, dato che riflettono i raggi solari, non permettendogli di arrivare al suolo.
Non si sa se effettivamente le riduzioni di anidride carbonica saranno così consistenti, ma l’idea di volare da Roma a New York in 2 ore è molto allettante.

Commenti (7)

  1. guardate che l’aereo più grande del mondo non è più il 747, ma l’A-380 Airbus, che può portare fino a 800 passeggeri

  2. wh0cd31475 [url=http://mobicdrug.click/]mobic drug[/url] [url=http://flagyl500mg.review/]flagyl[/url] [url=http://buyvaltrex.click/]buy valtrex[/url] [url=http://medrolonline.link/]medrol[/url] [url=http://proscar.fashion/]proscar[/url] [url=http://buyacomplia.click/]acomplia[/url] [url=http://propecia1mg.gdn/]propecia 1mg[/url] [url=http://cheap-propecia.gdn/]cheap propecia generic[/url]

  3. [url=http://viagra-withoutdoctorprescriptions.org]buy viagra[/url] [url=http://anafranil-anxiety.in.net]buy viagra[/url] [url=http://anafranil-cost.in.net]buy viagra[/url] [url=http://genericviagrasl.com]buy viagra[/url]

  4. Does your website have a contact page? I’m having trouble locating it but, I’d like to send you an e-mail.
    I’ve got some recommendations for your blog you might be interested in hearing.
    Either way, great blog and I look forward to seeing it develop over
    time.

    Feel free to visit my web blog: ig

  5. This iss a topiuc hat iss neaqr tto my heart… Many thanks!
    Exactly wheere are your contact detawils though?

    Lookk aat mmy blog post … depforce

  6. Hifhly enbergetic article, I loved that a lot. Will there be a part
    2?

    my bllog post … مكملات غذائية

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.