La California bandisce i pesticidi

di Paola P. 2

Lo Stato americano della California ha ufficialmente messo fuori legge gli spray antiparassitari. L’annuncio l’ha dato il governatore dello Stato Arnold Schwarzenegger che si è opposto all’uso massiccio dei pesticidi nei campi californiani, invasi ultimamente da una specie molto aggressiva di falena (la falena delle mele).

Il piano, presentato anche dai funzionari di controllo dell’alimentazione e dell’agricoltura, è stato varato in quanto, con l’avvicinarsi dell’estate, la California diventa meta di milioni di turisti, e quest’uso massiccio di spray, congiuntamente all’alto tasso di inquinamento già presente, potrebbe creare diversi danni alla salute degli ospiti.


La California è da sempre uno degli Stati più inquinati, e le sue città più grandi sono sempre in cima alle classifiche dell’inquinamento americano. La soluzione all’invasione degli insetti può essere la cattura e la sterilizzazione di migliaia di esemplari, per poi fare in modo che non si riproducano, e magari evitino pure di invadere il centro urbano. “Siamo consapevoli che ci vorranno anni – ammette Steve Lyle, portavoce del dipartimento – ma sempre meno delle previsioni”.

La cancellazione delle irrorazioni è stata presa con gioia dai cittadini delle zone interessate (circa 30 città e 3 contee), dato che loro stessi avevano avanzato la proposta. Il problema era cominciato a farsi consistente quando già nel novembre scorso, dopo l’inizio del trattamento chimico, erano stati denunciati numerosi casi di problemi respiratori da parte della cittadinanza. Il danno che queste falene (circa 27 mila) apporta all’agricoltura americana sarà di 32 miliardi di dollari, ma per il dipartimento basteranno solo due o tre anni per sterilizzarle tutte.
Senza contare il gas serra risparmiato, evitando tutti quegli spray.

Commenti (2)

  1. Arnold Schwarzenegger è un bugiardo. Depone i pesticidi perchè l’affare del momento sono le nanotecnologie, per le quali lui potrà adoperare i 100 milioni di dollari previsti per le vere emergenze. Su questa faccenda c’è un sito di protesta, per il continuo spraying che sta provocando molti disturbi alle persone e danni all’ambiente. Ci sono anche le proteste ed i reports di molti scienziati. Ma ormai, ci lasciamo spruzzare qualunque cosa sulla testa.

  2. Dimenticavo, il sito è all’indirizzo: http://www.lbamspray.com/
    LBAM sta per “Light Brown Apple Moth”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.